IL GIN PER LA CARNE

IL GIN PER LA CARNE

Abbiamo preso il Piemonte e lo abbiamo messo in una bottiglia

Perché BUGIN

Sono Mauro Schiavo. Negli anni duemila intrapresi il mestiere del barista,

conseguendo diversi master e lavorando in locali serali torinesi di tendenza.
Qualche anno dopo sono diventato titolare di un piccolo ristorante.

Lo vendetti per dedicarmi al lavoro di macellaio nell'impresa di famiglia. Un lavoro che mi piaceva.

Però sapevo che avrei potuto dare molto di più alla mia clientela.

Aprimmo così una macelleria con cucina dove far assaggiare la nostra carne.
Ma non mi bastava ancora: volevo far provare un esperienza magica ai miei clienti.


È nata così l'idea di abbinare i cocktail alla carne. 

All'inizio utilizzavo gin diversi in base al condimento del piatto.

Poi decisi di creare BUGIN, il primo Gin italiano e piemontese botanicamente studiato

per valorizzare gli abbinamenti con salumi e tagli di carne.

LE BOTANICHE

Abbiamo fatto una selezione accurata delle botaniche.

Alcune sono selvatiche e vengono raccolte a mano, da raccoglitori esperti, sulle Alpi Piemontesi. 

Altre vengono coltivate nelle colline di famiglia poco fuori Torino.

LA RICETTA

Le botaniche utilizzate sono nove: il Ginepro, il Genepy, l'Arquebuse, l'Artemisia,

il Timo, l'Achillea millefoglie e altre tre che teniamo riservate.

Dopo anni di test e abbinamenti culinari, abbiamo scoperto

con quali ingredienti e in quali quantità possiamo raggiungere

un sorprendente valore aggiunto a ogni esperienza di gusto.

 

PIEMONTE

Il Piemonte è la regione regina della carne rossa Italiana, con il Fassone di Razza Piemontese.
Questo ci ha spinti a volere di più, cioè un Gin che, da una parte, parlasse del Piemonte e delle sue tradizioni, e dall'altra valorizzasse il gusto e il sapore della nostra carne.

foto_Bugin_OK%20%2010_edited.jpg
texture trasparente

ACQUISTA ONLINE

Contattaci
Bugin_4+1_collage.jpg

© 2020 BUGIN | Italian Dry Gin